Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Germania, regina dei buoni-sconto – 02/09/09

FRANCOFORTE – Volete risparmiare, acquistare al prezzo migliore? Per i tedeschi, presi dal "mal di consumo", la proposta è allettante, impossibile da rifiutare. L'idea di Daniel Engelbarts di creare un portale tutto dedicato al risparmio ha toccato un nervo sensibilissimo in una Germania dove la parsimonia è di rigore e la domanda interna è debole. Piace ai consumatori e piace alle imprese, che in tempi di crisi stanno inondando le famiglie di buoni-sconto e offerte speciali.

Il sito si chiama www.sparwelt.de. È nato un anno fa sotto forma di blog ed è diventato un portale tre mesi fa. Sparwelt è una miniera di informazioni per chi vuole acquistare al prezzo migliore: segnala al pubblico le migliori offerte del momento su un mercato, quello tedesco, dove la concorrenza è selvaggia. Quelle di ieri? Per esempio: Berlino-New York e ritorno a 199 euro; quattro cosmetici per la pelle al prezzo di tre; e due anni di tariffa fissa al cellulare.
Engelbarts, 36 anni, afferma che il suo è il primo portale di questo tipo in Germania. «Ci sono siti specializzati che pubblicizzano offerte e sconti, ma sono blog studenteschi, dedicati a piccole comunità», spiega da Berlino l'imprenditore eletto in giugno "fondatore del mese" dal Financial Times Deutschland. «Il nostro sito – aggiunge è rivolto al grande pubblico. Contiamo circa un milione di visite al mese con un aumento mensile di circa il 20%».
Nella prima metà dell'anno i consumi tedeschi si sono dimostrati sorprendentemente robusti (a luglio le vendite al dettaglio sono salite dello 0,7% rispetto a giugno), ma la crescita è da imputare ai sussidi per la rottamazione delle macchine: è solo grazie agli aiuti pubblici che i consumi nel primo semestre sono aumentati dello 0,1 per cento. In assenza del sostegno statale, sarebbero calati dell'1%,in base ai calcoli dell'Ufficio federale di Statistica di Wiesbaden.
I sussidi alla rottamazione scadranno a breve, quando il denaro inserito in bilancio, cinque miliardi di euro, sarà terminato, ha avvertito lunedì il ministero dell'Economia.Il timore di molti è che ci sarà un forte calo delle vendite di auto una volta abolito il sostegno artificiale alla domanda.
Roland Berger Strategy Consultants si aspetta un crollo del 20% nel 2010 e teme che circa 90mila posti di lavoro sianoa rischio.
Commenta più in generale Hubertus Pellengahr, portavoce dell'associazione dei commercianti Hde: «A conti fatti, la nostra stima è di una diminuzione delle vendite al dettaglio del 2% nel 2009». Una certa tendenza alla parsimonia, la paura del futuro e l'invecchiamento della popolazione sono tra i fattori strutturali che pesano sui consumi tedeschi. La quota del risparmio sul reddito disponibile è salita al 12,8% nel primo semestre del 2009, ai massimi da 16 anni.
In questo contesto, non passa giorno senza che i tedeschi ricevano nelle cassette delle lettere o attraverso i giornali offerte più o meno attraenti. Secondo Bloomberg, Unilever distribuirà nelle prossime settimane 50 milioni di buoni-sconto per indurre le famiglie tedesche ad acquistare i suoi prodotti, seguendo l'esempio di Beiersdorf, il produttore di Nivea, che a luglio ha messo a disposizione buoni-sconto da tre euro.
La crisi economica ha reso i tedeschi ancor più attenti alla spesa di tutti i giorni: ormai tre famiglie su quattro comprano da Aldi, il supermercato harddiscount noto per proporre offerte imbattibili, tali da indurre molti consumatori a una corsa al negozio fin dalla mattina presto. Tra gli altri, Arcandor, il proprietario della catena Karstadt che da ieri è oggetto di una procedura giudiziaria di fallimento, ne sta pagando lo scotto.
«Ich bin doch nicht Blöd», «non sono mica scemo», è il noto slogan della rete di negozi di elettronica Media Markt che mette l'accento proprio sulla capacità del tedesco di individuare l'offerta migliore. Nessuna sorpresa quindi se qui è nato Sparwelt, che significa il mondo del risparmio. «L'idea – racconta Engelbarts mi è venuta prima dello scoppio della crisi ma certo la recessione ci sta aiutando».
Sparwelt ha una redazione di cinque persone: si informano sulle offerte in vigore, ne valutano la serietà e poi le mettono sul sito. Il servizio è gratuito; la società vive delle commissioni che incassa dai commercianti online. «Per ora vogliamo rafforzarci in Germania, ma espanderci è tra i nostri progetti», conclude l'imprenditore,consapevole dell'effetto- crisi sui consumi in tutta Europa. Anche in Italia? «Certo anche in Italia, l'importante è avere una base sul territorio».
B.R.

  • Cupones |

    Me parece que este récord no se batirá durante mucho tiempo el Black Friday.

  • Preisvergleichsportal |

    Prossimamente http://www.bonuswerk.de

  • Dominique Zoller |

    blog und kommentar von händlerinnen in deutschland
    Sie suchen einen Kredit, um Ihr Unternehmen wiederzubeleben, Ihr Unternehmen zu gründen, ein Projekt zu starten,
      Kaufen oder bauen Sie ein Haus, kaufen Sie ein Auto oder ein persönliches Darlehen. Hier ist die Gelegenheit dazu
    Sie erhalten ein Darlehen zu erschwinglichen Konditionen in Höhe von 3% pro Jahr. Für weitere Details können Sie sie kombinieren.
    E-Mail: dominiquezoller7@gmail.com

  • Gutscheine |

    Bene, le offerte di quest’anno per il Black Friday sono state fantastiche.

  Post Precedente
Post Successivo